Qual è lo scopo della scuola?

Qual è lo scopo della scuola?

Se l’idea è quella di insegnare ai bambini a leggere, scrivere e l’aritmetica, durante gli 8 anni della scuola dell’obbligo, ci sono una moltitudine di altri sistemi per farlo. Il problema con il sistema scolastico attuale, è che le autorità nella scuola non hanno dato il tempo, a se stessi, per pensare in modo diverso.


Tutti si suppone, che in riferimento all’intelligenza, siano modellati con lo stesso schema di apprendimento. Un sistema di apprendimento, che non prende in considerazione le abilità dello studente per gestire il programma di studi, che fino ad oggi, non è stato disegnato per loro. L’assenza di dubbio crea una mentalità caotica che a sua volta crea una mentalità perdente, con l’attuale sistema scolastico.
In breve tempo, lo studente comprenderà il luogo a cui appartiene. E considerando che i genitori e gli insegnanti cercheranno di mettere informazioni dentro al suo cervello, lo studente saprà, nella parte profonda di se, che non solo, lui non comprenderà ma che neppure desidera imparare, o credere che questo accadrà.

Semplicemente perché questa non è la via per l’apprendimento.
Il nostro cervello e la nostra percezione emotiva della vita attorno a noi, sono guidate da una forte percezione dell’ego. Il modo con cui noi vediamo e percepiamo il mondo, è lo stesso con cui impariamo a conoscerlo.
Tuttavia, è “l’insegnamento” che fornisce gli strumenti di apprendimento e migliora le abilità dello studente, e non è lo studente che deve adattarsi ai metodi di “insegnamento”.


L’Uomo Felice
E’ sbagliato limitare le possibilità umane, ma è altrettanto sbagliato forzare la conoscenza e l’ esperienza sulle persone, creando una pressione che non può essere assorbita dall’individuo.
Il nostro desiderio e il nostro obiettivo, è che tutte le persone dovrebbero ricevere un’educazione che li renda capaci di essere i maestri delle proprie abilità innate, e sentirsi felici di questo.
L’attuale sistema educativo non dà questa possibilità, perciò noi abbiamo creato la nostra idea e di come crediamo di poterlo cambiare.
1 - Ogni persona deve avere equamente la possibilità di ricevere un’educazione adeguata, corrispondente all’energia, al talento o  alle capacità che ha.
2 - Noi abbiamo diviso le energie principali degli esseri umani in sette parti e sotto questi sette forme di intelligenza, la maggior parte delle persone si inserisce nel nostro sistema educativo.
3 - Un’educazione che ha il desiderio di creare materiale educativo adatto allo sviluppo dei bambini, e che stimola dentro di loro, il senso di rispetto. Chi conosce quanto sia coercitivo andare a scuola ogni giorno, sapendo di non essere in grado di seguire la lettura di certi soggetti, senza avere la consapevolezza personale di quanto questa mancanza di verità abbia ripercussioni sul rispetto personale?
4 - Non ci sono persone stupide, ma un sistema non adeguato, che in nome dell’educazione forza gli studenti all’apprendimento in un sistema educativo, nel quale la metà di loro è scontento.


Cosa possiamo fare?
Oltrepassare il confine, guardare ad altri modelli, provare sistemi diversi, creare diversi obiettivi di qualità di vita. Noi stessi, creiamo il mondo in cui viviamo. Non è un risultato di qualcosa d’altro.
Il nostro desiderio è quello di rendere consapevoli le persone del loro potenziale e di credere in esso.
In questo modo loro possono dare il massimo rispetto alle loro capacità. Considerando che abbiamo a disposizione sette diverse scelte, non ci sarà una persona che non avrà un’intelligenza primaria fra le sue sette forme di INTELLIGENZA DEL COLORE .

Tavola QI - Le 7 forme di intelligenza
ROSSO: L’intelligenza del corpo, gestisce il corpo fisico, il radicamento personale, la stabilità mentale e la forza di resistere.
ARANCIONE: Intelligenza sociale, riporta nel presente, è socialmente creativa con un buon senso del gusto e dell’olfatto.
GIALLO: Intelligenza mentale, sostiene la parte logica e analitica della persona, e ha un grande desiderio di conoscere
VERDE: Intelligenza emotiva riporta alla parte emotiva e umana della persona, con un grande bisogno di amare gli altri
BLU: L’intelligenza della comunicazione, si riferisce ad una persona acuta con una chiara visione e un talento naturale per la leadership
INDACO: Intelligenza intuitiva, sostiene la parte intuitiva della persona, la cui realtà e fantasia appartengono al potere dell’Universo
VIOLA: Intelligenza visiva sostiene la parte creativa e spirituale della persona e usa l’energia dell’ispirazione per creare capolavori

Tutto ciò che è stato creato nasce da un’idea. Dall’idea, è stata creata la conoscenza; e dalla conoscenza è stata creata la realtà.


Che cosa è l’Intelligenza dei Colori e cosa significa?
Semplicemente consapevolezza totale, non solo una speciale forma di intelligenza come QI o QE, ma una forma di intelligenza che comprende tutte le sette forme di coscienza. Noi confrontiamo le sette possibilità di coscienza con i sette colori dell’arcobaleno, ognuna speciale sia in colore che in frequenza, e insieme creano la magnifica luce che noi tutti amiamo. Io non credo ci sia un singolo scienziato che può rivendicare di aver creato la stessa luce. Neppure io credo ci sia qualsiasi religione che osi rivendicare che solo il suo Dio abbia creato la luce, per loro, solo per quelli che condividono il credo. La luce risplende per ognuno, dal ricco al povero, per gli uomini e per le donne, per le persone gialle e per le persone nere e anche per le persone bianche. La luce risplende per gli uccelli e i pesci e tutti gli animali, piante ed alberi. Tutte le cose viventi, vivono per merito di questa luce.

Io credo che....
Io credo sia importante che noi, come persone, diamo a noi stessi il tempo di riflettere sulla nostra vita e sulla vita che abbiamo creato per la prossima generazione. Io resto con l’impressione che le cose siano andate troppo velocemente, che noi siamo stati troppo preoccupati con l’assistenza sociale e la crescita dei piaceri della vita. Abbiamo dimenticato che siamo parte della natura e la natura non corre. L’adattamento, se deve essere naturale, al nostro corpo o alle altre nazioni e forse agli altri pianeti, dipende dalla conoscenza di chi sei tu e come riesci ad adattarti all’ambiente che ti circonda e alle circostanze della tua vita.

Noi conosciamo così tanto...
Abbiamo così tante informazioni disponibili e il flusso delle informazioni è in aumento. Ma noi sappiamo di cosa abbiamo bisogno? Conosciamo noi stessi così bene da poter scegliere cosa è giusto per noi stessi?

Lascia un commento


Codice di sicurezza
Aggiorna